CANONI DEMANIALI: BRAMBILLA, PROROGA CONCESSIONI FINO A 2015

CANONI DEMANIALI: BRAMBILLA, PROROGA CONCESSIONI FINO A 2015
IL MINISTRO, IMPORTANTE RISULTATO DOPO UN ANNO DI LAVORO
   (ANSA) – ROMA, 17 DIC – Nell’ambito del decreto legge cosi’
detto proroga termini, e’ stata approvata una norma (all’art. 4)
immediatamente efficace che proroga le concessioni demaniali
marittime turistiche fino al 2015. Cinque anni, nel corso dei
quali si interverra’ sull’intera tematica per ridefinire con
precisione gli ambiti operativi e il quadro normativo. Lo rende
noto il ministro del Turismo, Michela Brambilla, la quale
ricorda che si tratta di un ”traguardo importante” per il
quale lavora da circa un anno. ”Il sostegno alle nostre imprese
balneari e’ stato, sin dall’inizio del mio mandato, una
priorita’ nella mia agenda delle politiche turistiche – commenta
il ministro al termine del consiglio dei ministri – esse
costituiscono una grande risorsa per il nostro paese, anche
considerando il fatto che il mare continua ad essere il primo
prodotto turistico nazionale. Occorreva salvaguardare la
professionalita’ dei nostri operatori e le esclusive
caratteristiche delle loro imprese, che non sono riscontrabili
in altri paese dell’Ue. Dopo un anno di lavoro, sono quindi
molto lieta di avere raggiunto un primo importante risultato”.
   ”L’ immediato intervento – prosegue –  si e’ reso necessario
per l’imminente  scadenza delle concessioni in numerose regioni
italiane e in conseguenza della procedura di infrazione che l’Ue
ha aperto nei confronti del nostro Paese”. Le normative
comunitarie prevedono, infatti, che, in sede di rinnovo delle
concessioni,  il concessionario non possa vantare alcun titolo
preferenziale per una nuova assegnazione diretta. Con questo
provvedimento, invece, si procede ad individuare il percorso di
definitiva approvazione di una disciplina a regime che riconosca
il valore dei rilevanti investimenti economici operati dagli
attuali concessionari.

Related posts:

Add a Facebook Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *