Banca Popolare, Confesercenti e Coop Stabilimenti Balneari: accordo a sostegno delle imprese

Banca Popolare di Ravenna e Confesercenti rafforzano l’ormai storica collaborazione dando vita ad una nuova convenzione tesa a sostenere il tessuto economico locale. Proprio questa mattina nella sede di Via Guerrini della Banca Popolare, Roberto Vitti direttore generale Bpr e Roberto Manzoni presidente provinciale Confesercenti hanno reso ufficiale questo nuovo importante accordo.
Gli incontri che hanno portato alla stipula della nuova convenzione sono stati occasione sia per la Banca sia per l’Associazione per fare il punto della situazione sugli strumenti che Istituti di Credito e Associazioni offrono ai loro soci e clienti, ne deriva quindi una convenzione attenta a soddisfare tutte le esigenze con il fine di dare una risposta concreta alle aziende e di sostenerle con strumenti efficaci, soprattutto in questo particolare momento di congiuntura economica.

Da una parte emergono quindi l’impegno e l’attenzione che Confesercenti ha sempre dimostrato verso i propri associati attraverso la realizzazione di iniziative e la ricerca di partner e collaborazioni, dall’altra il forte sostegno che una Banca locale come Banca Popolare di Ravenna riserva alle piccole e medie imprese del territorio in cui opera.


Il Direttore Commerciale Banca Popolare di Ravenna, Mauro Lacchini, ha sottolineato la bontà dell’accordo e la totale disponibilità della Banca che, allo scopo di facilitare le aziende associate, prevede un “rating di ingresso” agevolato, “un grande vantaggio per l’accesso al credito delle pmi”.

“Sono comunque molteplici i vantaggi per gli Associati che sceglieranno Banca Popolare di Ravenna” , ha continuato Lacchini, “la convenzione prevede facilitazioni di particolare rilievo in ordine a tassi, condizioni e spese.”

Un ulteriore ed importante segnale di attenzione e sostegno della Banca alle aziende associate è costituito dal Plafond di 3 milioni di euro a tasso zero stanziato a favore di quegli associati che diventeranno nuovi clienti della Banca Popolare di Ravenna.

Manzoni ha espresso soddisfazione per l’accordo sottoscritto e ha sottolineato come fondamentale il rapporto come associazione con le banche locali di cui Popolare rappresenta una realtà vicina alle nostre imprese e sensibile alle richieste che come associazione abbiamo avanzato a vantaggio dei nostri imprenditori: “A Ravenna siamo di fronte ad una realtà e comunità locale di cui le banche ne sono parte che ha messo in campo risorse e impegno per arginare le conseguenze di una crisi economica ancora preoccupante e pesante per le imprese e le famiglie Oggi di fronte ad una congiuntura economica a dir poco difficile, con una contrazione dei consumi che si protrae oramai da due anni, la nostra preoccupazione più grande è quella di trovare le misure necessarie per affrontare e superare i problemi di liquidità delle imprese e sostenere gli investimenti per l’innovazione. In particolare in uno dei settori trainanti per l’economia del nostro territorio il Turismo. Per questo registriamo con soddisfazione l’accordo che oggi presentiamo”.

Confesercenti, Cooperativa Stabilimenti Balneari di Ravenna e Banca Popolare di Ravenna hanno deciso di intensificare il sostegno tradizionalmente garantito alle imprese turistiche, nell’ottica di favorire e sostenere un ulteriore rilancio del settore turistico. A tal fine il Cda di Bpr ha deciso di mettere a disposizione degli operatori balneari un secondo plafond di tre milioni di euro a tasso zero da destinarsi agli investimenti e alle innovazioni.

“Il turismo rappresenta un settore trainante e strategico per l’economia romagnola, ed è proprio quello che nel 2009 ha registrato le migliori performance”, ha aggiunto il Direttore Generale Bpr Roberto Vitti: “Stanziare questo plafond significa lanciare un forte segnale agli imprenditori e agli operatori del settore turistico, la Banca Popolare di Ravenna sostiene da sempre la crescita del tessuto economico territoriale, e da sempre si colloca al fianco delle imprese e degli imprenditori che investono in riqualificazione e innovazione anche in questa fase di difficoltà legata al particolare momento economico”.

Il Presidente della cooperativa stabilimenti balneari di Ravenna Maurizio Rustignoli ha commentato: “l’organizzazione del forum sul turismo svolto a Ravenna lo scorso ottobre e le novità normative del settore hanno portato la Confesercenti Comunale di Ravenna nella persona del suo Presidente Gianluca Gasperoni ed io ad organizzare incontri con il sistema bancario locale al quale abbiamo chiesto uno sforzo per sostenere gli investimenti che gli stabilimenti balneari intendono fare, anche e soprattutto in vista dell’attuazione del piano dell’arenile.
Siamo quindi soddisfatti del plafond che la banca popolare, in esclusiva, ha deciso di mettere a disposizione per finanziamenti a breve termine e a tasso zero dedicato alle nostre imprese.
Il nostro impegno per innovare e rendere sempre più competitivi i servizi offerti dalle nostre imprese ai turisti è per noi necessario ed indispensabile che trovi sul territorio interlocutori attenti e sensibili a sostenerci e a darci concretamente una mano per realizzare i nostri progetti, che sono parte integrante del turismo a Ravenna”.

Related posts:

Add a Facebook Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *